Agenda

"UN GIORNALISTA ALL'INFERNO" AL CASTELLO URSINO

Share

Dopo il successo ottenuto lo scorso maggio al Teatro San Filippo Neri, ritorna in scena a Castello Ursino il sabato 5 e domenica 6 agosto per la regìa di Alfio Guzzetta,  "Un Giornalista all'inferno" due atti brillanti di Santo Privitera.  La manifestazione che rientra nell'ambito delle estati catanesi organizzate dal Comune di Catania vedrà ancora una volta come protagonista la compagnia teatrale "Terre Forti" diretta dallo stesso Alfio Guzzetta.

-Sabato ore 20.30        

-Domenica ore 20.30

Costo del biglietto:  Euro 8.00

Ridotto

Euro 5.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto: "UN GIORNALISTA ALL'INFERNO" AL CASTELLO URSINO

CASTELLO LEUCATIA: PRESENTAZIONE DEL ROMANZO "LA BELLA ANGELINA" Di Rossella Jannello

Share

Domenica 18 giugno alle ore 17.30 verra' presentato il romanzo della giornalista catanese Rossella Jannello "La Bella Angelina" edito da "Carthago". L'avvenimento di per sè molto suggestivo in quanto organizzato dalla biblioteca "R.Livatino" direttamente nei luoghi di ambientazione, si svolgerà all'aperto: nella terrazza del secondo piano del Maniero in stile Neogotico. Per maggiori dettagli, aprire il  link.

 

http://www.comune.catania.it/informazioni/news/cultura/biblioteche/biblioteca-livatino/anno-2017/preview.aspx?id=86467&path=/informazioni/news/cultura/biblioteche/biblioteca-livatino/anno-2017

CENTRO CULTURALE "V.PATERNO'-TEDESCHI": UNA MATTINATA DEDICATA AL POETA INDIPENDENTISTA TURI LIMA

Share

 

Domenica 04 giugno alle ore 10.00 nella sede del Centro culturale "V.Paternò-Tedeschi"(V.Della paglia 5-Catania), nell'ambito della rassegna dedicata ai personaggi di Casa nostra, verrà ricordata la figura umana e poetica di Turi Lima. Relatore, il critico letterario e poeta Renato Pennisi. Interverranno Christian Maccarone e Carmelo Furnari. Introdurrà i lavori, Santo Privitera.

Turi Lima(Catenanuova 1925-Catania 1996), al secolo Venero Maccarrone, fu un poeta dialettale esponente di spicco dell'indipendentismo siciliano. Prendendo spunto dalle condizioni drammatiche del popolo siciliano vessato e abbandonato al proprio destino da uno Stato, quello italiano, mai riconosciuto, improntò sul tema del separatismo tutta la propria produzione letteraria. Sulle orme dei più noti indipendentisti siciliani, tra i quali Antonio Canepa(Palermo 1908-Randazzo 1945) gran combattente del E.V.I.S.( Esercito Volontario Indipendentista Siciliano) morto per questa causa, Turi Lima volle proseguire la sua battaglia culturale senza tuttavia riuscire lo stesso ad arrivare all'obiettivo sperato. Di lui restano opere pregevolissime che testimoniano il viscerale attaccamento verso la Madre terra siciliana ed il suo popolo,  nate dalla rabbia e dal profondo dolore per una Sicilia che poteva essere e che invece non è stata.      

Informazioni aggiuntive