Interviste

Intervista alla scrittrice Lina Giuffrida

Share

Il quotidiano vivere, con le sue gioie e le sue brutture, non finisce mai di stupirci. A volte ci troviamo in balia del vento, incapaci di riprendere la giusta rotta; altre, invece, con il cuore gonfio di passione ci sembra di camminare sulle nuvole. Sofferenze e felicità, illusioni perdute e fantasia, passioni e disincanti ci accompagnano nel grande gioco della vita. Ne discutiamo con la scrittrice Lina Giuffrida che, commentando la sua passione per la scrittura, ci narrerà un po' di sé e della sua ultima fatica letteraria (Passioni e disincanti di gente qualunque, pp. 100 - Edizioni Montag) dove uomini e donne affrontano vicende e avvenimenti in maniera goffa, vigliacca, misera, persino spudorata. Eppure, in queste pagine, un'illusione, una speranza, un bagliore di luce emergono come appiglio per costruire un mondo migliore.

Come e in che modo è nato il tuo grande amore per la scrittura?

Leggi tutto: Intervista alla scrittrice Lina Giuffrida

NINO VALENZIANO SANTANGELO: IL SOFFIO VITALE DELLA SCULTURA LAVICA

Share

 

 

 

 

Quei volti di lava che affollano le annerite pareti della casa-museo di v. Sant’angelo Fulci 55/A, hanno tutti un’anima: si chiama Nino Valenziano Santangelo (Nella foto). Uno scultore così appassionato e ingegnoso, così felice di dare vita alle pietre di lava, non poteva che essere catanese.  Non ha le mani ruvide come quelle di un qualsiasi scultore, il maestro; né  la “testa per aria” come ogni artista che si rispetti, ma la determinazione del missionario che sa di stare adempiendo a un preciso compito, questo sì. E la sua missione consiste  nel riavvicinare sempre di più l’uomo alla natura, alla scienza, all’arte, consentendone la penetrazione. Scalpellare una pietra per liberare da essa ciò che già esiste in potenza, è certo una rapida via per conseguire con la massima semplicità questo ambizioso obiettivo. Gli arnesi che usa sono pochi: due scalpellini, bisturi, martello e limetta. Il resto lo compie l’ingegno. Sembra parlargli la lava: “Tu, cca, ha fari chistu!” ( Tu qui devi fare questo), e lui obbedisce.

 

Leggi tutto: NINO VALENZIANO SANTANGELO: IL SOFFIO VITALE DELLA SCULTURA LAVICA

SiciliaONpress: Intervista allo scrittore Santo Privitera

Share

http://www.siciliaonpress.com/il-maratoneta-della-cultura-intervista-a-santo-privitera/

Informazioni aggiuntive