LA CANZONE NAPOLETANA DELLA GRANDE GUERRA(1918-2018)

Share

Organizzato dal Centro culturale "V.Paterno'-Tedeschi" di Catania nell'anno delle celebrazioni per il centenario della fine della Prima Guerra mondiale, il collezionista e storico Nunzio Barbagallo ha curato la conferenza: "La canzone napoletana della Grande guerra". Stupenda carrellata di celebri motivi proposta, frutto di una scrupolosa e attenta selezione. La canzone napoletana classica, come fenomeno mondiale resiste nel tempo. Protagonisti: Poeti, musicisti e cantanti. Ma è tutto il contesto di un'epoca che va considerato, scenari naturali compresi. Barbagallo ha saggiamente evidenziato i motivi per i quali essa si è trasformata da semplice fenomeno artistico a mito; Motivi che risiederebbero, tra l'altro-ha spiegato-nella perfetta fusione tra letteratura e musica. Si potrebbe dire "C'era una volta", ma alla luce del continuo richiamo alle sempre verdi melodie Partenopee, ai suoi antichi fasti e agli effetti quasi terapeutici prodotti, riportare per un momento indietro le lancette della storia non può che fare bene al cuore e allo spirito.

Nella Foto, da destra, Nunzio Barbagallo e il dott. Santo Privitera presidente del centro culturale "V.Paternò-Tedeschi"

Informazioni aggiuntive