LA RECENSIONE: "ALFREDO DANESE E LA SICILIA NEL SANGUE" DI Alfio Patti

Share

Alfredo Danese( Catania 1916-2009) e’ stato un regista, attore, poeta  caratterista, autore teatrale e promotore di eventi. A cent’anni dalla nascita e nel settennale della sua scomparsa, Alfio Patti che fu uno dei suoi allievi prediletti, per ricordarne la figura ha curato il saggio “Alfredo Danese e la Sicilia nel sangue”(Algra editore). L’opera raccoglie le testimonianze di poeti, scrittori e artisti che a vario titolo condivisero il percorso letterario di questo straordinario personaggio, apprezzandone l’impegno per le tradizioni siciliane e catanesi in particolare. Dal secondo dopoguerra e fino alla prima parte del nuovo secolo, Alfredo Danese fu attivo nel panorama culturale etneo. In linea col suo istrionico temperamento, fu Autore di opere teatrali, di libri di poesia e, soprattutto, fondatore di Arte e Folklore di Sicilia, sodalizio all’interno del quale, grazie anche all’omonima rivista, si sviluppò un vivace e fecondo dibattito sulla lingua siciliana e non solo. Il saggio, insieme a numerose foto caricature e disegni, si compone  di Sette capitoli: tanti quanti furono i suoi campi di interesse. Sono stati riportati inoltre interventi critici di Santi Correnti, Concetto Greco Lanza, Rino Giacone Edocle Lessini oltre che dello stesso Danese. 

 

Nella foto, la copertina.

Informazioni aggiuntive