Scienze, Tecnologia, Medicina, Alimentazione.

PANICO

Share

Un disturbo in crescita anche per colpa della crisi, della precarietà e di un futuro nebuloso che non lascia intravedere vie di fuga. S'instaura se si è predisposti e se lo stress ha raggiunto livelli di guardia.

Sono almeno diecimila gli italiani che ne vengono colpiti e, sovente, l'ansia incontrollabile si trasforma in ripetuti attacchi di panico, agitazione latente e fobie che ammorbano la vita quotidiana. Esso comporta una specie di corto circuito ai centri omeostatici che regolano la respirazione, i quali si attivano in genere quando c'è uno stato d'allarme nell'organismo. Ma nel 5% delle persone, questo sistema entra in funzione a vuoto.

Leggi tutto: PANICO

IL CAVOLFIORE

Share

I benefici di questo ortaggio sono veramente tanti da superare il tipico cattivo odore che libera quando lo si cucina. Il consiglio è portarlo in tavola almeno 2 volte a settimana perché, essendo ricco di iodio, stimola la tiroide e tutte le funzioni dell'organismo, oltre al metabolismo. Fa bruciare velocemente gli zuccheri dunque è utilissimo per chi deve mantenere il peso corporeo sotto controllo.

Leggi tutto: IL CAVOLFIORE

TECNOLOGIA E PELLE

Share

Forse non lo sai, ma i nostri compagni di ufficio e svago causano con il loro "calore" problemi alla pelle. Smartphone, tablet, notebook sono sempre più mini nei formati ma potenti nelle prestazioni. L'inquinamento elettromagnetico, oltre a contribuire all'aumento dello stress, dei disturbi al sonno e dell'irritabilità, può causare danni alla pelle.

  

Leggi tutto: TECNOLOGIA E PELLE

LA CALCOLOSI BILIARE

Share

La calcolosi della Colecisti della via biliare accessoria è caratterizzata dalla presenza di formazioni dure simili a sassi, di dimensioni variabili da pochi millimetri a qualche centimetro, all'interno della colecisti (o cistifellea). Questi possono dare origine a spasmi e coliche addominali e, nei casi estremi, ittero. La calcolosi della Colecisti è una malattia assai frequente, presente nel 10-15% della popolazione adulta. La sua diffusione è maggiore nel sesso femminile con un rapporto di 4 ad 1 rispetto ai maschi e si associa spesso a gravidanze multiple, obesità o dimagrimenti importanti. Ad oggi non esistono farmaci in grado di curare la calcolosi della colecisti se non in minima parte.

Leggi tutto: LA CALCOLOSI BILIARE

IL MANDORLO

Share

Il mandorlo (prunus dulcis Miller) è una pianta originaria dall'Asia sud occidentale, quello selvatico del Mediterraneo orientale e Cina... venne introdotto in Sicilia dai Fenici (i Romani lo chiamavano noce greca), dopo di che si diffuse in Francia, Spagna e altri Paesi mediterranei, in America giunse nel XVI secolo.

Il frutto del mandorlo selvatico contiene glucoside amigdalina che si trasforma in un veleno mortale (acido cianidrico). Dopo la coltivazione e il lavoro di innesti, i frutti del mandorlo divennero finalmente commestibili. Secondo gli studiosi fu una delle prime piante da frutto a essere coltivata. Un esempio archeologico: i frutti trovati nella tomba egizia di Tutankamon(1325 a.C.) E' una pianta riverita in molte culture e citata più volte nella Bibbia. Simboleggia la promessa precoce poichè fiorisce in primavera.

Leggi tutto: IL MANDORLO

Informazioni aggiuntive