Scienze, Tecnologia, Medicina, Alimentazione.

I PRODOTTI DELL'ALVEARE

Share

I prodotti dell'alveare: Miele, Pappa reale, Polline e Propoli, sono una fonte naturale di salute tanto che i filosofi greci credevano che le api distillassero rugiada di stelle e arcobaleno. Fin dai tempi più remoti erano considerati un vero elisir di giovinezza, un toccasana dalle proprietà afrodisiache.

Leggi tutto: I PRODOTTI DELL'ALVEARE

Il gioco d'azzardo patologico

Share

gioco

Il gioco d’azzardo patologico. L’Italia tra i paesi che giocano più al mondo

 Il gioco d’azzardo patologico e’ un disturbo del comportamento che, pur rientrando nella categoria diagnostica dei disturbi ossessivo compulsivi, ha una grande attinenza con le tossicodipendenze, infatti si può annoverare nell’area delle cosiddette "dipendenze senza sostanze". Dal 1980 gli studiosi hanno capito che, più che di vizio, si tratta di vera e propria "patologia", riconosciuta anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’.

Leggi tutto: Il gioco d'azzardo patologico

ORGASMO

Share

IN UN ARCO DI TEMPO RIDOTTISSIMO FA ESPLODERE IN UN VIBRANTE CRESCENDO CHE TRASCINA IN UNA DIMENSIONE DI PIACERE DIFFICILMENTE RAGGIUNGIBILE ALTRIMENTI.

Leggi tutto: ORGASMO

IL FICO D'INDIA

Share

Il fico d'India (opuntia ficus indica) è una pianta che nell'immaginario collettivo simboleggia la Sicilia e le aree limitrofe, eppure ha origine in Messico centrale (addirittura nel periodo degli Incas) da dove si diffuse in tutta l'America del sud, Cuba, Caraibi. E' verosimile che la pianta venne introdotta in Europa da Cristoforo Colombo. Nel bacino del Mediterraneo essa trovò terreno fertile naturalizzandosi al punto da divenire un elemento caratteristico del paesaggio meridionale e delle rappresentazioni fotografiche, letterarie, iconografiche della Sicilia, un vero e proprio simbolo.

Leggi tutto: IL FICO D'INDIA

IL PISTACCHIO

Share

Il Pistacchio (pistacia vera) è un albero che può raggiungere un'altezza di 12 m. e un'età 300 anni. Originaria del Medio oriente, venne introdotta in occidente dagli arabi. Diffusa in Turchia, Iran, Grecia, Siria è stata introdotta da recente in California e in Italia quasi esclusivamente in certe zone della Sicilia. E' una pianta che si adatta a terreni rocciosi, calcarei o vulcanici ed è resistente sia alla siccità che al freddo. Ha una corteccia color grigio cenere, una chioma ampia e rami penduli. Fiorisce tra aprile e maggio con infiorescenze a petali. Il frutto è una drupa ovale dal mallo sottile. Il seme contenuto in un guscio duro è di colore verde chiaro sotto una buccia violacea. Fruttifica in un ciclo biennale con grandi variazioni nella resa e quindi nei prezzi. La raccolta avviene nel mese di settembre con l'ausilio di teloni o reti. Dopo la raccolta i frutti vengono privati del mallo e posti ad asciugare al sole per giorni.

Leggi tutto: IL PISTACCHIO

Informazioni aggiuntive