Storia e tradizioni popolari

STORIA DI UNA DRAMMATICA ATTUALITA': "A Sant'Aita, doppu c'arrubbaru ci ficiunu 'i potti 'i ferru"

Share

 

Miiihhh……su futteru!!! È questa la tipica locuzione del catanese di fronte alla scoperta di un furto. Visto che ormai il verbo sinonimo di ruberia non costituisce più un tabù neanche per i dizionari, lo collochiamo nell’alveo semantico di più largo uso. Il bello, semmai qualcosa di bello ci fosse nell’argomento, è che questa espressione è di notevole attualità. I furti clamorosi nelle città d’arte continuano a perpetrarsi con drammatica regolarità, Catania non fa eccezione. La recente scomparsa dell’ottocentesca fontana ubicata all’interno del restaurando Palazzo che fu del bibliofilo Barone Ursino Recupero, costituisce ulteriore conferma.  Una beffa oltre che un danno, perché ogni opera d’arte trafugata costituisce un impoverimento della memoria storica cittadina. Il mercato dell’illecito è sempre fiorente e la storia dimostra che la colpa non è solo da ascrivere alla crisi economica. Nel tempo, a farne le spese sono state chiese, cimiteri, giardini e uffici pubblici, palazzi nobiliari, musei compresi.  “Nuddu t’arrobba si nun ti sapi”, recita un famoso proverbio siciliano”. Sacrosanto! E ancora: “ ‘U latru fa sulu ‘mpinseru, ‘u rubatu tanti”, di conseguenza gli investigatori hanno sempre dovuto lavorare sodo per individuare i colpevoli riuscendo a recuperare, anche a distanza di tempo, la refurtiva ritenuta persa per sempre. “A Sant’Aita, doppu c’arrubbaru, ci ficiuru i ‘potti‘i ferru”, è un detto tutto catanese che dimostra come “prevenire è meglio che curare”. Si riferisce al furto perpetrato nel 1892 ai danni del fercolo agatino. Il caso è stato poi brillantemente risolto in pochissimo tempo e i responsabili spalleggiati da un prelato nel ruolo di basista, assicurati alla giustizia.

Leggi tutto: STORIA DI UNA DRAMMATICA ATTUALITA': "A Sant'Aita, doppu c'arrubbaru ci ficiunu 'i potti 'i ferru"

PROVERBI DI OTTOBRE

Share

-OTTOBBRI, VINU E CANTINA DI SIRA A MMATINA.(Ottobre, vino e cantina dalla sera al mattino);

-OTTOBBRI, VINU 'NTA UTTI E CASTAGNI PPI TUTTI.(Ottobre, vino nella botte e castagne per tutti);

-OTTOBBRI CHIUVUSU, TERRENU PRUSPIRUSU.( Ottobre piovoso, terreno prosperoso);

-OTTOBBRI O CHIUVUSU O ASCIUTTU, SEMINA TUTTU(Ottobre piovoso o asciutto, semina tutto);

-OTTOBBRI E' BELLU MA TENI FITTU L'UMBRELLU(Ottobre è bello ma tieni stretto l'ombrello);

-PPI SAN GALLU(16 OTTOBRE) ZZAPPA A MUNTI E SEMINA A VALLI.(Per San Gallo, zappa a monte e semina a valle);

-A OTTOBBRI SU E' BELLA LA IURNATA, VATTI A FARI NA SCAMPAGNATA.(A ottobre se fa buon tempo vatti a fare una gita);

Leggi tutto: PROVERBI DI OTTOBRE

PROVERBI PER 7 GIORNI (15)

Share

 

-CU SAVVA 'A SIRA, TROVA 'A MATINA.  (Chi conserva, trova);

-SAVVA 'A PEZZA PPI QUANNU VENI 'U PUTTUSU. ( Se ti hanno fatto un torto, conservane memoria. Al momento  opportuno  dai la giusta risposta);

-AIUTATI CA DIU T''AIUTA. ( Se vuoi che Dio ti aiuti, comincia per primo a darti da fare);

-CU JAVI CCHIU' CORDA ATTACCA 'U POCCU.( Se possiedi maggiori mezzi rispetto ad altri, sei avvantaggiato);

-'U IURICI HA SENTIRI DI TUTTI E DUI L'ARICCHI (Il giudice per dare il giusto giudizio, deve prima sentire le due parti conrapposte);

Leggi tutto: PROVERBI PER 7 GIORNI (15)

PROVERBI PER 7 GIORNI(14)

Share

 

-CU JAVI AMICI E’ SCASSU DI VAJ                                                                                                                                                

(Chi possiede molti amici può sempre contare sul loro aiuto)

 -SENZA SANTI NON SI VA ‘MPARADISU                                                                                                                                     

( Senza l’aiuto di qualche amico potente, non potrai mai ottenere nulla di quello che desideri)

 -AMICI E VADDITI!                                                                                                                                                                     

(Ti devi ben guardare da quelli che si professano veri amici)

Leggi tutto: PROVERBI PER 7 GIORNI(14)

PROVERBI PER 7 GIORNI (13)

Share

  -NECESSITA’ OBBLIGA LIGGI  ( Lo stato di necessità impone una immediata decisione, qualunque essa sia);

 -PANI, TUMAZZU E LIBBIRTA’ DI CAZZU (Di fronte alla libertà(anche sessuale) ci si accontente pure delle cose più semplici);

 -A TEMPU DI CHINA, MACARI ‘I  STRUNZA ACCHIANUNU A GALLA ( Quando c’è  benessere economico, anche gli incapaci assumono una certa importanza sociale)

 -‘A POTTA SI RAPI DI INTRA ( Niente si fa se non si vuole);

 -‘U SIGNURI MANNA I VISCOTTA PPI CCU NO JAVI RENTI ( A volte Dio manda la fortuna a chi non ne sa approfittare);

 -CI VOLI FUTTUNA  MACARI  PPI FRJIRI  L’OVA ( La fortuna ci vuole in ogni cosa: anche in quella più facile);

 -ZUCCURU NON VASTA BIVANNA ( Ogni aggiunta non è mai superflua).

 

Informazioni aggiuntive